Digital Marketing

Usability checklist: 8 suggerimenti per creare un sito web usabile

Con la nostra semplice checklist vi diamo 8 facili suggerimenti da seguire per creare un sito web usabile e facilmente fruibile dal proprio pubblico di riferimento.

Il sito web è il biglietto da visita virtuale con cui un’azienda si presenta al pubblico online, una bella responsabilità! Ecco perché quando si progetta un sito web bisogna tenere in considerazione svariati aspetti per ottenere un risultato finale che valga l’investimento di budget, risorse e tempo realizzato.

Tutti i ragionamenti, tutti i dettagli vanno declinati e sviluppati per soddisfare il proprio pubblico e far vivere loro un’esperienza positiva sul sito web. Non vorrete investire in un sito web nuovo e non suscitare l’interesse dei vostri clienti?

In questo articolo analizziamo quali sono gli aspetti che vanno tenuti in considerazione per creare un sito usabile per il proprio pubblico e che sappia rispondere alle loro esigenze.

  1. Identità

Chi siamo? Cosa facciamo? Appena si accede ad un sito web si devono avere ben chiare queste informazioni o si deve avere la possibilità di reperirle facilmente, altrimenti la navigazione dell’utente parte già con qualche intoppo.

La prima impressione è quella che conta, e visto che l’attenzione degli  internet-users si esaurisce in una manciata di secondi, bisogna avere la capacità di comunicare immediatamente la propria value proposition, cosa ci differenzia dalla concorrenza.

  1. Home page

Nello specifico la home page, oltre a dare una chiara idea dell’identità dell’azienda, deve far capire all'istante qual è lo starting point: ovvero dev'essere ben chiaro da dove deve partire con la navigazione. Che sia un headline con un menù molto esplicativo, un bottone di call to action, un’immagine.

L’efficacia della home page è determinata anche dalla comunicazione, ovvero deve avere contenuti mirati ed un copy specifico che sappiano rispondere già in prima battuta agli user-needs. Se un utente in target giunge sul sito ma trova termini, espressioni che non è abituato ad utilizzare o che non conosce, difficilmente sarà invogliato a proseguire nella navigazione se già le premesse non sono state di suo gradimento.

  1. Navigazione del sito

Le informazioni che si possono trovare su un sito web sono tante, e non tutti gli utenti sono alla ricerca delle stesse informazioni. Ogni singolo utente navigherà sul sito in maniera diversa in base alla necessità ed anche alle abitudini. Quello che è importante, però, è che per qualsiasi utente, qualsiasi siano le sue necessità, la navigazione del sito risulti chiara e semplice. I contenuti devono essere facilmente visualizzabili e comprensibili, devono seguire un percorso logico che possa essere facilmente intuibile dal visitatore. Questo significa che quando si progetta un sito bisogna ragionare dal punto di vista dell’utente e pensare a quali contenuti vorrebbe trovare e in quale modalità.

  1. Ricerca

Talvolta gli utenti non hanno il tempo o la voglia di navigare tutto il sito per trovare ciò che cercano; ecco perché è consigliabile creare una search-box, una casella di ricerca che permetta all'utente di cercare direttamente ciò di cui ha bisogno. Anche in questo caso, più la search box è fruibile e facilmente visibile, con un design chiaro e semplice, più sarà usabile per i visitatori.


  1. Scrittura e lettura

Stiamo parlando di  web-writing, ovvero di scrivere testi adatti al pubblico online. Un sito web deve contenere testi chiari e semplici, che permettano di far capire il succo del discorso velocemente: leggibili, senza errori grammaticali, senza troppi fronzoli. Una buona tecnica da utilizzare per la redazione dei testi di un sito web è quella della piramide rovesciata: scrivere prima le conclusioni, il fulcro del discorso e poi aggiungere i dettagli.

Non solo, bisogna prestare un occhio di riguardo anche al web design, vale a dire alle scelte stilistiche per i testi stessi: font, colore, dimensioni del testo. Attraverso questi accorgimenti grafici si può dare una gerarchia anche ai contenuti, in base alla loro rilevanza ed interesse per i visitatori, e si rende la lettura più fluida e veloce.

  1. Grafica

Anche l’occhio vuole la sua parte, quindi è fondamentale dare al sito web la giusta veste grafica sulla base della tipologia della propria attività e al proprio pubblico di riferimento.

Su questo tema va sempre tenuto a mente un aspetto chiave: un sito sovraccarico di contenuti, informazioni, immagini non è usabile e apprezzato dai visitatori. Uno stile minimal è ciò che più va incontro alle esigenze degli utenti. Infatti più un sito è pulito e chiaro, più è facile da navigare.

Se l’utente si trova di fronte un’interfaccia semplice sarà invogliato a proseguire con la navigazione e cercare le informazioni di cui ha bisogno. Se si considera, poi, il continuo aumento dell’utilizzo di dispositivi mobile, il concetto “less is more” ha ancora più valenza: essendo dispositivi con schermi di dimensioni molto ridotte, è meglio limitare la quantità di informazioni fornite, ma rendere la navigazione più semplice.

  1. Engagement

Fino a qui vi abbiamo dato dei consigli utili per attirare l’attenzione degli utenti. Ma una volta raggiunto questo obiettivo, come fare per coinvolgerli e far si che continuino a navigare sul sito web?

Bisogna dare loro degli input, dei compiti, come ad esempio delle call to action ben chiare, dei suggerimenti di navigazione, dei consigli sui contenuti che possono trovare in altre sezioni del sito. Se nella home page bisogna comunicare la propria identità e la value proposition, bisogna poi essere in grado di mantenere alta l’attenzione dei visitatori fornendo loro informazioni di altrettanto valore, ad esempio comunicando la propria offerta specifica, il team dell’azienda, i casi di successo e le recensioni dei clienti.

  1. Testing

Una volta che un sito è stato sviluppato, si passa alla fase di test: controllare che il sito sia compatibile con tutti i browser, i sistemi operativi, i diversi dispositivi (anche mobile!!) e le varie tipologie di visualizzazione sui dispositivi, permetterà di identificare eventuali problemi prima che siano i visitatori stessi a farli notare. Questa fase di test è fondamentale per capire se il sito web è chiaro, semplice da utilizzare ed in grado di rispondere alle esigenze che gli utenti potrebbero avere.


Loading Studium Group Site
Contattaci