Digital Marketing

Risultati più efficaci per le tue campagne pubblicitarie con il programmatic advertising

Scopri cos'è il programmatic advertising. Ti proponiamo una semplice e chiara spiegazione per capire cos'è, come funziona e perché è utile.

Il futuro della pubblicità online è con il programmatic advertising.

Programmatic advertising, lo senti nominare sempre più spesso ma non hai ancora ben capito di cosa si tratta? Con questo articolo vogliamo aiutarti a fare chiarezza e proviamo a dare risposta alle tue domande.

Innanzitutto partiamo dal principio: che cos’è il programmatic advertising? Si tratta di un processo automatizzato di compravendita di spazi pubblicitari online basato sull’uso di specifiche piattaforme che gestiscono l’automazione e ottimizzano il processo stesso.


Come funziona il programmatic advertising?

Su tali piattaforme interagiscono due differenti player: i publisher e gli advertiser.

  • I publisher, o editori, sono coloro che mettono in vendita gli spazi pubblicitari
  • Gli advertiser, o inserzionisti, sono i veri e propri compratori, i quali, volendo pubblicizzare un determinato prodotto o servizio, necessitano di uno spazio pubblicitario ad hoc.

Definiti i player del processo e l’obiettivo di ciascuno, chiariamo il meccanismo su cui si basa il programmatic advertising.

I publisher operano attraverso una piattaforma chiamata SSP (Supply Side Platform). Questa piattaforma funge da vero e proprio aggregatore per tutti gli spazi pubblicitari (inventory) che ogni editore ha ancora a disposizione e che vengono venduti poi su base d’asta.

Gli advertiser, invece, una volta sviluppata la creatività che intendono sponsorizzare e definiti tutti i dettagli del target a cui vogliono indirizzarla, caricano il materiale su una piattaforma DSP (Demand Side Platform). Su tali piattaforme, poi, i vari inserzionisti concorrono per acquistare lo spazio pubblicitario per la propria campagna.

Quali benefici posso trarre da una campagna di programmatic?

Arrivando finalmente al nocciolo della questione, vi raccontiamo quali sono i principali punti di forza e i vantaggi del programmatic advertising.

Come anticipato, il meccanismo del programmatic advertising si basa sull’acquisto degli spazi pubblicitari all’asta. Ma dove sta la particolarità? La compravendita avviene secondo un sistema di real time bidding, quindi il processo è decisamente veloce, sempre aggiornato e del tutto trasparente. Agendo in real time si ottimizzano tempi di gestione ma anche risorse economiche e a trarne vantaggio sono sia publisher che advertiser: da un lato gli editori hanno una percentuale di invenduto sempre molto bassa, dall’altro lato gli advertiser hanno la certezza di poter acquistare lo spazio pubblicitario che meglio risponde alle loro esigenze.

Il secondo, ma non meno importante, punto di forza è la targetizzazione delle campagne. Con l’utilizzo di questo tipo di piattaforme è possibile impostare un target ben preciso e dettaglio, ad esempio specifici segmenti di mercato o utenti con determinati comportamenti o interessi, e quindi rendere la campagna estremamente performante.

Con il programmatic advertising, quindi, si può ottenere in breve tempo un risultato più attendibile e mirato che attraverso campagne pubblicitarie non automatizzate richiederebbe maggiore dispendio di forze e denaro.

Ancora qualche dubbio? Scriveteci qui, aspettiamo le vostre domande!

Loading Studium Group Site
Contattaci