Digital Marketing

Scommetti sul Real Time Bidding e la vincita è assicurata

Investire sul Real Time Bidding assicura campagne pubblicitarie altamente targetizzate e performanti. Scopri cos'è e i suoi vantaggi

Oggi torniamo sull'argomento advertising e campagne pubblicitarie. Vi abbiamo già parlato di Programmatic Advertising in questo articolo, ora approfondiamo l’argomento affrontando nello specifico il Real Time Bidding.

Prima di scendere nel vivo della questione vi anticipiamo subito un punto cardine: il Real time Bidding (RTB) è potentissimo. Il ritorno sugli investimenti che si ha da campagne che utilizzano questo sistema è tale che vi invoglierà immediatamente ad investire su una nuova attività di digital advertising.

Ora facciamo un passo indietro e vi sveliamo quali sono i vantaggi tangibili di questo sistema:

  • Alta profilazione e targetizzazione utente
  • Perfetta aderenza tra budget impiegato e spesa
  • Possibilità di acquisire spazi su base d’asta ad un costo predeterminato
  • ROI di campagna molto performanti

Real Time Bidding, Demand Side Platform e Ad Exchange. Ovvero?

Il Real Time Bidding consiste in un sistema di vendita all’asta in tempo reale di spazi pubblicitari online. Il meccanismo si può paragonare al mercato finanziario, dove velocità e convenienza la fanno da padroni nell’attività di compravendita. Per quanto riguarda il real time bidding per l’advertising digitale la situazione è identica, e, al posto di azioni o titoli, si vendono e acquistano impressions per slot pubblicitari su siti web.

Il sistema si basa su due software specifici che incrociano domanda e offerta: il DSP (Demand Side Platform) e gli Ad Exchange.

I DSP sono piattaforme dove gli advertiser definiscono una serie di parametri, tra cui le caratteristiche del target che vogliono andare a colpire, il valore massimo delle aste a cui vogliono partecipare, il budget totale a disposizione, e, infine, creano la campagna pubblicitaria. Attraverso queste piattaforme, gli Advertiser hanno accesso all’inventory di tutte le impression disponibili e relativo valore. Il valore è determinato sulla base dello storico di comportamento, interesse e intento degli utenti che hanno già convertito su un determinato sito web. Quindi, quanto più il target che un Advertiser vuole colpire si avvicina al target ideale di un determinato spazio pubblicitario, cioè quanto più i profili sono qualificati, tanto più la base dell’asta per una determinata impression aumenta.

Gli Ad Exchange, invece, sono veri e propri marketplace di spazi pubblicitari, i quali, in base alle “puntate” offerte dagli advertiser, decretano i vincitori delle aste di ogni singolo slot. Gli Ad Exchange sono il vero e proprio motore del Real Time Bidding, sono la mente che associa campagna e spazio pubblicitario, sulla base appunto delle caratteristiche del target.

Rapidità e alta targetizzazione, punti forti del Real Time Bidding

Fulcro del Real Time Bidding è quindi la possibilità di intercettare in tempo reale un utente e mostrargli un determinato messaggio. Il tutto in alcuni istanti, 100millisecondi per essere precisi. Sarete quindi d’accordo se diciamo che definirlo un sistema veloce è quasi un eufemismo, ma, d’altra parte, nella nostra realtà digitale rapidità è la parola d’ordine.

Dimenticatevi, poi, di bacini di utenza molto ampi, generici e poco definiti, qui si parla di massima targetizzazione del pubblico e alta personalizzazione delle campagna. Si tratta di comunicazione one-to-one. Il Bidding avviene per ogni singolo spazio pubblicitario e, di conseguenza, il destinatario è un utente unico. Essendo che il RTB si basa sul comportamento di navigazione degli utenti, uno dei maggiori vantaggi che porta è quello di riuscire ad indirizzare le campagne a cluster di profili quanto più vicini possibile al proprio target e quindi più propensi ad una conversione o ad una determinata azione.

Per questo, come vi abbiamo voluto anticipare fin da subito, con il Real Time Bidding la percentuale di ritorno sugli investimenti è considerevole. Riuscire a colpire profili qualificati permette di non sprecare risorse e denaro verso utenti non interessati o in linea col proprio business.

Non vi sembra abbastanza? Effettivamente, per concludere, c’è da considerare anche il fatto che il RTB è un ottimo strumento per generare lead ed aumentare la Brand Awareness. Insomma, punti a suo favore ne ha molti, è un sistema relativamente nuovo ma dalle grandi potenzialità che crediamo possa portare notevoli miglioramenti nel campo dell’advertising online.


Loading Studium Group Site
Contattaci