Digital Marketing

6 consigli utili per sviluppare una app vincente. Come assicurare un ottimo successo alla tua app!

Consigli pratici per sviluppare una app di successo ed integrarla con altri canali di comunicazione per acquisire nuovi clienti.

Che gli smartphone siano entrati a far parte della quotidianità delle persone ormai è un dato di fatto. Che con questa evoluzione sia cambiato anche il modo di comunicare e intercettare le persone ne è una delle maggiori conseguenze.

Partiamo da questi presupposti per capire cos’è, come si può utilizzare e che benefici può portare il mobile marketing

Innanzitutto con mobile marketing intendiamo tutta quella serie di pratiche che ci permettono di comunicare con il nostro pubblico o contattare nuovi prospects attraverso dispositivi mobili. Stiamo parlando quindi di smartphone, ma anche di tablet, cellulari, notebook ecc ecc.

In questo articolo incentriamo il focus sugli smartphone e sulle app, e su tutte quelle attività che possiamo includere nella nostra strategia di comunicazione per mantenere i clienti, acquisirne e fidelizzarne di nuovi.

Il numero di smartphone presenti al mondo ha superato quello della popolazione mondiale, questo significa che molte persone possiedono più di un dispositivo e la media delle ore in cui lo utilizzano nell’arco di una giornata è destinata ad aumentare sempre di più. Di pari passo sono aumentate anche le app disponibili negli store e, di conseguenza, la competizione è davvero alta. La sfida per un’azienda che lancia la propria app sta quindi nel riuscire a farsi strada in questa moltitudine ed essere inclusa tra le preferite di ogni singola persona. Si stima che ogni utente utilizzi in media 26-27 app al mese e che dopo questo periodo disinstalli quelle che non sono di suo interesse.

Come fare per catturare l’attenzione degli utenti e far utilizzare la propria app?

Bisogna offrire qualcosa di utile e unico. Quello che la propria app offre deve essere di valore per l’utente, deve far in modo di soddisfare un bisogno, anche non esplicitato, e deve lasciare una buona esperienza d’uso. Un utente che al primo accesso ad una app rimane colpito e soddisfatto, effettuerà un secondo ed ulteriori accessi alla app. Bisogna essere in grado di garantire un’esperienza che venga ricordata in modo da differenziarsi rispetto all’offerta presente sul mercato.

Come fare per mantenere l’attenzione degli utenti e continuare a coinvolgerli?

Monitorare, monitorare e ancora monitorare. È indispensabile capire la mobile lifecycle di ogni singolo utente e agire in modo personalizzato per ognuno di essi. È indispensabile diversificare l’esperienza di ognuno in base a necessità e bisogni. Monitorando l’esperienza del singolo si è quindi in grado di capire cosa un utente si aspetta e rispondere adeguatamente, evitando così sprechi di tempo e denaro, ma anche sprechi di “esperienze”. Se utente non ottiene ciò che desidera, difficilmente tornerà da voi. Generalizzare quindi le attività non incentiverà di certo il vostro business.

Entra in gioco qui una parola magica: integrazione. Abbiamo detto che gli smartphone sono i device più diffusi, ma ricordiamo che non sono gli unici. Nella quotidianità le persone hanno accesso anche ad altri dispositivi mobile (tablet, notebook..) che per un imprenditore possono diventare un ulteriore ottimo punto di contatto con l’utente. Questo per dire che una volta capita e analizzata la mobile lifecycle di un utente è importante impostare una strategia cross-channel per rispondere ai bisogni, che l’utente tramite la app ci ha manifestato, attraverso diversi canali. Siano questi email personalizzate, campagne pubblicitarie sui social media, sms/mms, notifiche in-app o comunicazioni personalizzate su siti internet. I mezzi sono molteplici e le possibilità non mancano, il punto di forza sta nel capire qual è il modo migliore per raggiungere ogni singolo utente sulla base dei suoi gusti, delle sue necessità e della sua esperienza.

Come vi abbiamo già detto, monitorare l’atteggiamento dei propri utenti è di fondamentale importanza. Raccogliere ed analizzare questi dati offre due opportunità principali:

  • ci permette di capire come ogni singolo utente interagisce con la app e cosa si aspetta e, quindi, come fare per meglio rispondere alle sue esigenze e mantenere il rapporto nel tempo
  • permette di identificare con precisione il proprio target e la tipologia di utenti che meglio rispondono (e sfruttano) a ciò che noi offriamo. Conoscere queste caratteristiche permette inoltre di impostare in modo più specifico e targetizzare tutte le attività di acquisizione di nuovi potenziali clienti.

Il mondo del mobile marketing è estremamente potente. Investire in questo settore è, secondo noi, un’ottima opportunità che permette alle aziende di farsi conoscere, acquisire clienti e raggiungere nuovi target, soprattutto, e mettersi in gioco per incrementare il proprio business. Questo nuovo canale ha potenzialità talmente elevate che permetterà di personalizzare “al singolo” la vostra offerta.

Su quali aspetti puntare per sviluppare una app di successo?

Abbiamo analizzato e capito le potenzialità di una app e il successo che può portare al nostro business, ma per arrivare a questo risultato, quali aspetti bisogna considerare e cosa dobbiamo tener presente nello sviluppo della nostra app?

Ecco 6 consigli da seguire per assicurare il successo alla tua app:

  • fare A/B test e creare una versione Beta per testare la app prima del lancio
  • utilizzare una buona GUI (Graphic User Interface)
  • assicurare un caricamento veloce
  • semplice ed intuitiva dal carattere minimalista
  • ridurre al minimo il consumo energetico
  • interazione tra app e dispositivo

Provare per credere!

Vi incuriosisce questa strategia di marketing? Contattateci per saperne di più!

Loading Studium Group Site
Contattaci