Digital Marketing

5 step per sviluppare un piano di Digital Marketing perfetto

Una strategia di Digital Marketing dev'essere progettata seguendo degli step ben precisi per permettere ad un'azienda di raggiungere determinati obiettivi.

Qualsiasi sia la dimensione di un’azienda, la tipologia di business o l’offerta di prodotti o servizi, una strategia di Digital Marketing personalizzata contribuisce a incrementare l’attività di business ed ottenere benefici.

Sono sempre di più, infatti, le aziende che si affacciano a questo mondo, attratte dalle nuove opportunità che specifici strumenti e attività di Digital Marketing permettono di cogliere.

La realtà del Digital Marketing è relativamente nuova, in continuo e veloce cambiamento. Le aziende, di conseguenza, spesso si affacciano a questo mondo senza un criterio ben specifico, senza una strategia pianificata e pensata, correndo il rischio di non sfruttare al meglio le potenzialità, di non ottenere risultati ottimali e di non riuscire ad integrare adeguatamente la Digital Strategy alla strategia di business vera e propria. In sostanza, un’azienda che si affaccia al mondo del Digital Marketing deve affrontarlo come un vero e proprio investimento.

Con questo articolo vogliamo quindi darvi delle linee guida per progettare e sviluppare una corretta strategia di Digital Marketing attraverso tutti gli step fondamentali ed ottenere dei risultati tangibili e positivi per il vostro business!

Come sviluppare un piano di Digital Marketing

Se il mondo Digital cambia rapidamente, anche un’azienda dev'essere in grado di seguire i trend e le novità. Prerogativa per lo sviluppo di una strategia di Digital Marketing è un approccio agile ed innovativo, ovvero in grado di adeguarsi ai cambiamenti, ma anche all'andamento e agli sviluppi che le specifiche attività possono prendere nel corso del tempo e in base alla reazione del pubblico e del mercato.

Non solo, un piano Digital dev’essere pensato e progettato come una strategia a se stante, con i suoi obiettivi e KPI ben definiti, ma che dev'essere poi perfettamente integrabile alla strategia di business. È vero che il Digital Marketing ha leve, tool e dinamiche proprie, ma perché sia funzionale devono potersi integrare al piano di marketing strategico: l’approccio aziendale sarà quindi integrato, sfruttando tutti i tool più adeguati al raggiungimento degli obiettivi di business.

Vediamo quali step affrontare per definire al meglio una strategia di Digital Marketing.

  1. PLAN

Come per i canali più tradizionali, anche nel Digital Marketing la concorrenza è piuttosto elevata. Per la definizione di una strategia che sia ottimizzata al meglio sull'azienda, è necessario quindi partire dall'analisi del mercato di riferimento, sulla base della quale va poi definito il segmento di mercato su cui ci si vuole posizionare, il target di riferimento e la propria proposta di valore relativa alla realtà online.

Nello specifico in questa fase, una volta effettuata l’analisi del mercato di riferimento, vanno definite le personas, pianificato il customer journey ideale dei clienti ed identificati i competitor.

  1. REACH

Definiti obiettivi, target e mercato di riferimento, passiamo all’individuazione dei canali di comunicazione più consoni per raggiungere il pubblico di riferimento. Non tutti i canali sono efficaci per ogni situazione e realtà di business; utilizzare qualsiasi canale online ed offline non è la strategia che farà svoltare un’attività. Bisogna effettuare una comunicazione mirata su quei canali che i clienti sono abituati ad utilizzare. In questo modo si contribuisce ad aumentare la Brand Awareness e a creare traffico di qualità verso i canali istituzionali aziendali.

Per ogni canale individuato va curata una comunicazione specifica. Raggiungere gli utenti attraverso i mezzi più adeguati è fondamentale, ma bisogna comunicare anche il corretto messaggio. Se si raggiunge un prospect o un cliente ma non si è in grado di attirare la sua attenzione, ogni sforzo sarà vano. La proposta di valore di un’azienda va quindi declinata in base al diverso mezzo che si utilizza; solo in questo modo si stimola l’interesse del pubblico e lo si porta ad effettuare un’azione.

  1. ACT

Acquisti nuovi lead, come creare engagement? La sfida non si limita soltanto ad acquisire nuovi clienti, bensì a coinvolgerli e mantenerli nel tempo. Una volta che un utente arriva sul sito web o sui profili social di un’azienda è determinante trovare il modo per trattenerlo e intrattenerlo. Con una specifica attività di content marketing, con informazioni aggiornate, chiare e rilevanti, con un piano di social media marketing rilevante. Fare in modo che il cliente sia invogliato a continuare nel Customer Journey e che l’esperienza che prova con il Brand valga la pena del tempo impiegato.

In questa fase corrono in aiuto tootl di Analytics, che permettono di capire ed analizzare il comportamento degli utenti, tool di review e feedback, che permettono di ascoltare la voce diretta degli utenti, e un piano editoriale, con cui programmare e monitorare la pubblicazione dei contenuti.

  1. CONVERT

Conversione è la parola che più sta a cuore ad ogni Digital Marketing Manager. Va bene fare attività di lead generation, va benissimo sviluppare attività di engagement mirate, ma il massimo si ottiene quando un utente “converte” e finalmente lo si può definire “cliente”.

Ogni diversa azienda può considerare come conversione una diversa azione, o addirittura all’interno della stessa realtà aziendale una conversione può variare sulla base dei diversi progetti.

L’obiettivo, in questa fase, è portare il lead all’azione: un acquisto sullo store e-commerce, richiesta di informazioni, prenotazione di un servizio o l’acquisto presso il punto vendita fisico, e via dicendo.

  1. ENGAGE

Nella definizione di una strategia di Digital Marketing, l’ultimo step da affrontare è la fase di engagement.  L’ultima fase, non perché conclusiva di un ciclo, ma perché consiste in tutte quelle attività che vanno sviluppate una volta che il cliente è acquisito e sono mirate ad alimentare la relazione tra azienda e cliente nel tempo ed aumentare il grado di fidelizzazione di quest’ultimo nei confronti del brand.

In primis citiamo l’attività di Customer Care. Un’azienda che vuole dimostrarsi proattiva nei confronti dei clienti, interessata a curare la relazione e a soddisfare le loro esigenze, dev’essere in grado di garantire presenza e assistenza in qualsiasi momento. I canali da attivare per il Customer Care sono tanti, anche in questo caso vanno scelti sulla base del proprio target di riferimento, del settore di attività ed anche delle risorse e budget disponibili.

Si possono affiancare al Customer Care anche attività di Customer Satisfaction, ovvero ingaggiando i clienti con questionari e survey per rilevare il gradimento in merito a servizi e prodotti, piuttosto che interpellarli direttamente invitandoli a lasciare una recensione, un feedback e quindi dar voce alle loro opinioni.

Ognuna delle fasi che compongono un piano di Digital Marketing è imprescindibile per la buona riuscita di un progetto. In qualsiasi momento va posto al centro della strategia, e del proprio business, l’utente. In questo modo si riesce a sviluppare un piano che sappia soddisfare il pubblico sulla base delle loro reali esigenze riscontrate e che possa fornire loro valore nell'immediato, ma che al contempo sappia porre le basi per creare una relazione nel tempo. Gli aspetti da considerare sono molti, ma se affrontati tutti in egual maniera sapranno dare ad un’attività un vero valore aggiunto e una spinta verso nuovi mercati.

Loading Studium Group Site
Contattaci